Ieri a Bova il primo forum sul paesaggio promosso dalla Regione Calabria

La suggestiva location di Bova superiore è stata ieri la sede scelta per il primo dei trentanove forum sul paesaggio promossi dalla Regione Calabria per attivare la partecipazione diretta di cittadini, imprenditori, studenti, professionisti, giovani, associazioni di volontariato, associazioni culturali, ambientali e protezioniste all’elaborazione del Quadro territoriale regionale paesaggistico. I forum di ieri sono stati sviluppati su quattro tavoli tematici: conservazione dinamica, gestione sostenibile, riqualificazione e trasformazione delle aree compromesse: paesaggi dinamici, nuovi paesaggi intrasformabili. “In cinque mesi gireremo tutta la Calabria ed i trentanove punti di interesse scelti corrispondono  ad altrettante unità di paesaggio in cui è stata divisa la regione Calabria  per dare il via ad un processo sperimentale che confluirà in un documento finale” – ha detto Saverio Putortì , dirigente  generale regionale del dipartimento urbanistica – . Il QTCP è il piano urbanistico per il governo del territorio e del paesaggio previsto dalla legge urbanistica regionale 19/02 e predisposto dalla Regione Calabria per tutelare e valorizzare il patrimonio paesaggistico. “. E’ un evento nel metodo , dal momento che è basato sulla partecipazione condivisa , e che pertanto non parte dall’alto come siamo abituati a vedere , ma dal basso- ha specificato Giuseppe Pirrotta, assessore provinciale all’urbanistica , parchi e aree protette-. Sin dall’insediamento dell’amministrazione Raffa si è dato avvio ad un processo sviluppato in sinergia con tutte le istituzioni territoriali , che partendo dal basso , ha indicato come prioritario l’ascolto delle esigenze di cittadini , enti, associazioni, ordini professionali , che ci consente di definire un quadro territoriale completo. Su questa stessa filosofia è fondato il percorso che porterà anche alla compilazione del quadro territoriale provinciale e che darà come risultato il complesso di un lavoro quotidiano sul territorio svolto in sinergia a tutti i livelli”. Un quadro normativo di riferimento sarà il vademecum per la conservazione e la valorizzazione dell’ambiente e dei tipici paesaggi calabresi celebri in tutto il mondo. Il primo dei forum è stato uno strumento di partecipazione diretta che la regione Calabria ha voluto mettere in atto per arrivare all’elaborazione del QTRP 2012 seguendo l’esempio europeo. “Un calendario di incontri in giro per la Calabria – ha fatto sapere l’assessore regionale all’urbanistica Piero Aiello (assente all’evento per motivi istituzionali) –  che ci consentirà di avviare una fase di ascolto di tutti i soggetti interessati perché, come recita lo slogan della campagna partita oggi : ‘Insieme si può’ “.