Cosenza: anche il sindaco Mario Occhiuto presente alla Bit di Milano

Tra l’orgoglio degli amministratori e i diffusi consensi dei visitatori si sta svolgendo con entusiasmo la tre giorni del Comune di Cosenza alla Bit di Milano. Sono sempre più numerose infatti le presenze registrate nello stand di Palazzo dei Bruzi, spazio che raccoglie apprezzamenti per lo stile sobrio e per la ricchezza del materiale informativo che ha l’obiettivo di far conoscere le bellezze del territorio bruzio attirando turisti. A testimonianza di quanta importanza rappresenti per l’esecutivo questa operazione divulgativa, è giunto oggi nel capoluogo lombardo anche il sindaco Mario Occhiuto, esprimendo subito grande soddisfazione per i risultati ottenuti.
“La nostra partecipazione alla Bit 2012 – ha affermato il primo cittadino – ha l’intento di mostrare a un vasto pubblico le bellezze storiche, artistiche, culturali e paesaggistiche di Cosenza. La città è ubicata in una posizione strategica, a metà strada tra il mare e la montagna, è dunque una porta d’accesso naturale per il turista che vuole conoscere la Calabria”.
A tal riguardo, occorre ricordare che la Regione Calabria ha scelto Cosenza tra le destinazioni d’eccellenza del turismo calabrese per le sue proposte culturali, architettoniche, artistiche, religiose e naturalistiche. “Questo ci impone – ha aggiunto Occhiuto – una capillare organizzazione tra la domanda e l’offerta turistica e, di conseguenza, una sinergia forte ed incisiva tra pubblico e privato. L’amministrazione comunale che mi onoro di rappresentare, si è posta fin dall’inizio l’obiettivo di ridare centralità regionale a Cosenza”. Il Sindaco richiama gli ultimi dati secondo cui nel 2011 le presenze straniere in Calabria sono aumentate del 3,5%: “Forte di questo dato – precisa – la nostra città si pone come obiettivo primario quello di attirare i flussi turistici internazionali, con proposte di pacchetti integrati che possano soddisfare l’esigenza dei visitatori. Fermo restando la volontà di dare a Cosenza un respiro internazionale, puntiamo a sviluppare anche il turismo locale, offrendo a tutti i calabresi la possibilità di week end con proposte culturali appetibili ed intrattenimenti che già negli ultimi sette mesi hanno attratto migliaia di persone”.
Al sindaco Occhiuto fa eco l’assessore Luciano Vigna che sottolinea proprio “l’importanza della partecipazione alla grande fiera milanese quale esperienza fondamentale per far conoscere le peculiarità di Cosenza ed intercettare importanti flussi turistici nazionali ed internazionali. Si tratta di un’opportunità per dare nuovo impulso all’economia territoriale, facendo tesoro anche di altre esperienze amministrative con le quali si ha la possibilità di interfacciarsi in questa sede. L’aumento dei flussi turistici stranieri in Calabria – conclude – deve rappresentare un maggiore elemento di stimolo al quale i Comuni devono rispondere migliorando tutti gli strumenti di accoglienza e di ricettività”.
Dal mare alla montagna, dal turismo religioso a quello culturale, fino a quello sportivo, Cosenza può dunque rappresentare una meta d’eccellenza accattivante, come sta emergendo da questa prestigiosa tappa milanese.