Catania: ripristinate le condizioni di sicurezza sulle strade cittadine

Riconosciuta la necessità da parte dell’Amministrazione Comunale di ripristinare nelle più importanti strade del territorio le condizione di vivibilità, sono stati programmati e già completati dall’area lavori pubblici (servizio di manutenzione del comune) le opere di sistemazione e manutenzione straordinaria di alcune arterie viarie. Per tale ragione è stato quindi attivato l’ufficio manutenzioni che ha eseguito gli opportuni interventi a salvaguardia della pubblica incolumità, con la copertura delle buche formatesi sul manto stradale, stanziando circa 10 mila euro, attraverso i quali, sono state bitumate le principali arterie cittadine e sostituita e/o ripristinata laddove fosse stata considerata insufficiente e obsoleta la segnaletica stradale (verticale e orizzontale).  Tale segnaletica infatti è risultata in alcuni tratti anche compromessa da vari urti e danneggiamenti. L’Amministrazione Comunale di San Gregorio si è quindi immediatamente attivata, a seguito delle intense piogge dei giorni scorsi, affinché il manto stradale di numerose strade urbane, molte delle quali ad alta densità di traffico veicolare, fosse ripristinato attraverso opportuna riqualificazione. Si è dunque provveduto ad un a ripristino del manto stradale, ponendo maggiore attenzione alle vie più trafficate, ciò per garantire una maggiore sicurezza ai tanti veicoli che percorrono quotidianamente l’importante snodo di collegamento quale è il Comune di San Gregorio. Di seguito i nomi delle principali arterie cittadine interessate nei giorni scorsi da operazioni manutentive: Viale Europa, Via Umberto, Via Sgroppillo, Via Piave, Via Papa Giovanni XXIII, Via Buonarroti, Via Morgioni ed altre vie limitrofe.

“A seguito delle  continuate e abbondanti precipitazioni che hanno causato il formarsi di numerose buche e ammaloramenti sul manto stradale – ha specificato il Primo Cittadino, Remo Palermo – l’Amministrazione Comunale è intervenuta in modo intensivo su molte arterie del territorio sia principali che secondarie. Pur nella consapevolezza che alcune di esse richiederebbero un intervento straordinario per l’intero manto stradale, abbiamo voluto garantire una adeguata viabilità e la messa in sicurezza dei veicoli che quotidianamente le percorrono”.