Bit, Calabria: arrivano sempre più stranieri

Destagionalizzare gli arrivi, per ”vacanze 365 giorni l’anno”, e consolidare la promozione del brand all’estero, in particolare in Europa e nei Paesi dell’Est. Cosi’ Raffaele Rio, direttore regionale del Dipartimento Turismo della Regione Calabria, ha presentato alla Borsa Internazionale del Turismo in corso a Rho-Pero l’offerta turistica per il 2012 della terra dei Bronzi di Riace. ”Il 2011 – ha detto all’ANSA – e’ stato un anno che ha premiato la strategia della Calabria partita gia’ nel 2010 e con la quale abbiamo puntato molto sulla promozione dell’immagine del nostro territorio come prodotto unico turistico”. Una strategia, prosegue, ”che ha voluto evitare i generalismi e concentrare risorse e attivita’ di promozione su alcune aree” e che ha dato i suoi frutti con un incremento del 15,7% delle presenze straniere. Un dato, ha sottolineato Rio, che ”significa in valore assoluto quasi 300 mila pernottamenti in piu’ nel solo 2011”. Attratti dalla Calabria in particolare i tedeschi, con la Germania che ”rappresenta circa il 45% dei flussi turistici stranieri in regione”. Per il triennio 2011-2013, aggiunge, ”puntiamo a destagionalizzare l’offerta della Calabria attraverso sottoprodotti del marketing turistico come il termalismo, il turismo giovanile e sportivo, il turismo della terza eta”’. Quest’anno, conclude Rio, ”in coerenza col piano di sviluppo del turismo sostenibile approvato dopo 40 anni dal Consiglio regionale, puntiamo a valorizzare non solo l’immagine della Calabria attraverso dei territori prodotto di eccellenza – la Costa degli Dei, Tropea, Capo Vaticano – ma anche lanciando altre 13 destinazioni turistiche regionali che dal mare alla montagna possono far apprezzare ulteriormente il vantaggio di poter trascorrere una vacanza 365 giorni all’anno in Calabria”.