Benzina: la verde supera quota 1,8 euro a livello nazionale

Il prezzo medio della benzina a livello nazionale supera la soglia degli 1,8 euro/litro. E’ quanto emerge dalla consueta rilevazione della Staffetta Quotidiana. “Mentre i prezzi internazionali di benzina e gasolio continuano a salire (a livelli record per quanto riguarda la verde intorno ai 630 euro per mille litri, mentre il diesel si avvicina sempre più a quota 700) – sottolinea la Staffetta – per i prezzi alla pompa è stato un fine settimana all’insegna dei rialzi. Quasi tutte le compagnie hanno ritoccato all’insù i prezzi consigliati. Registriamo innanzi tutto il rialzo di Eni: +0,8 centesimi sulla benzina a 1,804 euro/litro e +0,6 centesimi sul diesel a 1,749 euro/litro. Su anche Esso: +0,6 centesimi sulla benzina a 1,795 euro/litro e +0,2 sul gasolio a 1,747 euro/litro. Per Q8 registriamo un rialzo di 1 centesimo sulla verde a 1,81 euro/litro e di 0,7 sul gasolio a 1,749 euro/litro. Ritocchi solo sulla benzina per Shell (+0,7 a 1,811 euro/litro) e TotalErg (+0,5 a 1,804 euro/litro). Fermo il Gpl Eni a 0,814 euro/litro in media nazionale. Metano a 0,94 euro/kg in media. Quanto ai prezzi medi regionali della benzina, restano sotto quota 1,8 euro/litro soltanto Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Trento, Valle d’Aosta e Veneto. La media più alta si registra sempre nelle Marche a 1,877 euro/litro, per via dell’addizionale regionale di 9,17 centesimi. Aumentano ancora le medie ponderate nazionali dei prezzi tra i diversi marchi in modalità servito: benzina a 1,801 euro/litro (+0,6 centesimi), gasolio a 1,745 euro/litro (+0,3 centesimi).