Bari, sequestrate oltre 8 tonnellate di sigarette di contrabbando nei pressi del porto

I militari della Guardia di Finanza, in collaborazione con funzionari dell’Ufficio delle Dogane, hanno sequestrato oltre otto tonnellate di sigarette di contrabbando. I tabacchi, lavorati esteri, erano infatti nascosti all’interno di boe galleggianti in plastica per pontili trasportati da un automezzo appena sbarcato dalla motnave ‘Superfast II’, proveniente dalla Grecia. Greco è anche l’autista del mezzo, un uomo di 32 anni, che è stato immediatamente arrestato per contrabbando internazionale di tabacchi lavorati esteri. L’ingente quantitativo di sigarette, se immesso sul mercato clandestino, avrebbe fruttato alle organizzazioni criminali circa 2 milioni di euro. Questa non è la prima operazione compiuta nel 2012: nel corso dei primi due mesi dell’anno il Gruppo Bari delle Fiamme Gialle ha sequestrato al porto ben 14 tonnellate di tabacchi, segno che il fenomeno del contrabbando e’ in ripresa.