Acque Potabili Siciliane, tribunale: “amministrazione straordinaria”

Il Tribunale di Palermo ha ammesso Acque Potabili Siciliane spa, societa’ aggiudicataria nel 2007 della gara per la gestione del servizio idrico nella provincia di Palermo, alla procedura di amministrazione straordinaria. Lo scorso 3 novembre lo stesso Tribunale aveva ammesso Aps alla fase preliminare della procedura, accogliendo la domanda presentata dal collegio dei liquidatori della societa’, e aveva nominato Antonio Casilli commissario giudiziale con il compito di monitorare la gestione svolta dai liquidatori Alessandro Morini, Flavio Grozio e Enzo Mangini. Con l’amministrazione straordinari, verra’ garantita all’utenza la continuita’ della gestione del servizio idrico integrato e verranno salvaguardati i livelli occupazionali all’interno dell’azienda, fino al raggiungimento dell’equilibrio economico dell’attivita’ in vista della successiva attribuzione ad un nuovo gestore. Il Tribunale dovra’ ora provvedere a nominare gli amministratori straordinari.