Scopelliti: “la tecnologia può aiutare la Calabria a svilupparsi”

”La tecnologia puo’ aiutare la nostra regione a svilupparsi, anche se l’ad del gruppo Fs Moretti, in questo momento, tagliando i treni e Alitalia eliminando i voli, non fanno altro che penalizzare ulteriormente il nostro territorio. Nell’anno del centocinquantesimo anniversario dell’Unita’ d’Italia si e’ continuato, purtroppo, ad isolare la Calabria. La tecnologia deve diventare uno strumento utile per colmare i ritardi atavici che abbiamo nel campo infrastrutturale. Una politica che vuole pensare al futuro non puo’ ignorare la tecnologia”. Lo ha detto il Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’ufficio stampa – che ha partecipato, a Reggio Calabria, nell’aula ”Giuditta Levato” del Consiglio Regionale, al convegno, organizzato dall’Anaci e della Rai, sul tema ”Il Condominio e le nuove tecnologie”, con l’obiettivo di promuovere il digitale terreste che arrivera’ in Calabria il prossimo giugno. Regione e Rai hanno infatti stipulato un protocollo d’intesa che prevede lo sviluppo di nuove e sofisticate tecnologie. La Rai gia’ da tempo valorizza e promuove, in stretta collaborazione appunto con le regioni, le culture regionali e locali, il patrimonio artistico e ambientale del Paese per supportare il comparto turistico anche con l’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione. La Regione Calabria, da parte sua, ha avviato un programma per la diffusione della banda larga e delle reti di nuova generazione sul territorio regionale che potra’ essere finalizzato pure allo sviluppo del comportato turistico. La Regione ha nel suo statuto, tra i tanti obiettivi, quello di salvaguardare il patrimonio artistico, culturale e naturale e di valorizzare le tradizioni popolari delle comunita’ calabresi e delle minoranze etniche, linguistiche e religiose, anche curando l’identita’ culturale della Calabria in Italia e all’estero. Entrando nel particolare, attraverso l’accordo stipulato tra Regione e Rai, ci sara’ la possibilita’ di realizzare produzioni audiovisive in 3d, 4k e audio multicanale sulle eccellenze artistiche ed ambientali della Calabria. Si potranno anche individuare servizi fruibili su diverse piattaforme di comunicazione rivolti al cittadino, alle imprese ed alla pubblica amministrazione nell’ambiato, tra l’altro, della Sanita’. All’incontro, fra gli altri, hanno partecipato l’on. Guglielmo Rositani, consigliere di Amministrazione Rai, Luigi Rocchi, direttore strategie tecnologiche Rai e Demetrio Crucitti, direttore della sede regionale Rai della Calabria. ”Le nostre televisioni presto si confronteranno con la realta’ digitale, – ha concluso Scopelliti – una realta’ nuova che consentira’ loro di garantire la pluralita’ dell’informazione”.