Sciopero tir: l’Anpa della Calabria sostiene la protesta

L’Anpa (Associazione Nazionale Produttori Agricoli) della Calabria e l’Associazione Cerere aderiscono alla mobilitazione degli autotrasportatori. ”L’aumento del gasolio – si legge in una nota – , cosi’ come per gli autotrasportatori, anche per gli agricoltori incide in maniera pesante sui costi di produzione agricola, mettendo entrambe le categorie fuori mercato. Per questa ragione, gli agricoltori aderenti all’Anpa – e’ scritto - sono a fianco degli autotrasportatori per raggiungere insieme il risultato di apportare drastici correttivi alle recenti disposizioni del governo Monti”. Per gli agricoltori, ‘‘la manovra economica del governo contiene dei punti inaccettabili quali: l’applicazione indiscriminata dell’imposta municipale sugli immobili (IMU) compresi i terreni e fabbricati agricoli produttivi; l’aumento delle aliquote contributive a carico dei lavoratori autonomi; l’aumento delle accise sui carburanti; l’eliminazione di alcune agevolazioni riservate ad aree montane e svantaggiate. Queste misure – si legge – devono essere modificate e il settore agricolo deve avere dal governo e dalle forze politiche l’attenzione necessaria che merita un settore importante e vitale quale e’ quello agricolo. La manovra del governo aggrava la crisi dell’agricoltura perche’ fa aumentare, fino a livelli insostenibili, i costi produttivi, contributivi e burocratici a fronte di una costante riduzione dei prezzi ai produttori”.