Sciopero tir: in Sicilia sei denunce per sequestro di persona

di Antonella Trifirò - Gli agenti dei commissariati di Gela e Niscemi hanno segnalato alla magistratura sei persone di eta’ compresa fra i 19 e i 37 anni. L’accusa è di sequestro di persona. Pare infatti che le sei persone denunciate abbiano prima bloccato un camionista per poi costringerlo a dirigersi da Niscemi a Gela per prendere parte alle manifestazioni di protesta organizzate nei giorni scorsi dai Forconi e dal movimento Forza d’Urto.

La vittima del sequestro è il conducente di un autoarticolato che, dopo aver ultimato il carico di prodotti ortofrutticoli a Niscemi, e’ stato fermato da un gruppo di manifestanti nei pressi di Ponte Olivo, poco prima di imboccare la statale 117 bis. A questo punto, l’autista sarebbe stato minacciato da due di loro, che saliti a bordo del suo mezzo, lo avrebbero costretto poi a dirigers in direzione Gela. In più, a fare da scorta una macchina con a bordo il resto della squadra di manifestanti.

Allertati dal camionista, gli agenti della sala operativa del commissariato di Niscemi si sono recati sul posto e sono riusciti a liberare la vittima e a identificare i responsabili. Per questi è scattata una denuncia alla procura di competenza, ossia quella di Caltagirone.