Sciopero tir: in Calabria la fornitura dei carburanti lentamente sta tornando alla normalità

Torna lentamente alla normalita’ l’approvvigionamento dei carburanti in Calabria. Dopo i presidi degli autotrasportatori, che hanno creato notevoli disagi e che vanno verso la chiusura, diversi distributori hanno ottenuto il rifornimento atteso da cinque giorni e hanno riaperto il servizio. Un primo segnale verso il ritorno alla normalita’ si era registrato gia’ ieri sera, quando le cisterne scortate dalle forze dell’ordine avevano raggiunto alcuni impianti, con l’obiettivo primario di rifornire le auto di servizio e delle societa’ di interesse pubblico. Da qualche ora, invece, i distributori hanno aperto anche alla normale clientela, man mano che ricevono i carburanti. Per quelli gia’ attivi, si registrano file chilometriche in diverse citta’ della regione, a partire da Catanzaro e Reggio Calabria. Gli ultimi presidi attivi saranno smantellati a mezzanotte, quando gli autotrasportatori porranno fine ad una protesta che per cinque giorni ha messo in ginocchio la regione. La decisione del Ministero di autorizzare la circolazione dei mezzi pesanti anche nella giornata di domenica, permettera’, secondo le associazioni di categoria, di completare la distribuzione dei carburanti e quella dei prodotti alimentari rimasti bloccati nei Tir nei vari presidi.