San Giovanni in Fiore (Cs): ennesima intimidazione al sindaco Antonio Barile

Una nuova intimidazione e’ stata subita dal sindaco di San Giovanni in Fiore, Antonio Barile. Al municipio di San Giovanni in Fiore e’ giunta una lettera con all’interno una serie di minacce e insulti nei confronti del sindaco. La missiva e’ stata regolarmente protocollata e successivamente il sindaco, dopo averla letta, ha denunciato l’accaduto ai carabinieri. Quest’ultimo episodio arriva a distanza di pochi giorni dal consiglio comunale aperto sulla situazione della sicurezza. Nelle settimane scorse il primo cittadino aveva subito la manomissione della sua automobile, telefonate anonime, ed una serie di scritte minacciose comparse sui muri del comune. ”Sapevo – afferma Barileche dopo l’Assise straordinaria che abbiamo tenuto nei giorni scorsi, non si sarebbe esaurita la campagna di odio nei miei confronti, dell’amministrazione e cosa ancora piu’ grave, della mia famiglia. La prova e’ rappresentata dalla lettera indirizzata al sottoscritto nelle ultime ore attraverso il canale della posta istituzionale del Comune con relativo protocollo e immediata denuncia sottoposta all’attenzione delle forze inquirenti, che peraltro ringrazio per il lavoro di indagine che stanno portando avanti per difendere la mia persona e l’Istituzione che rappresento. Non voglio immolarmi a eroe, ma lanciare con forza un grido d’allarme che e’ il grido d’allarme per la mia Comunita’ che ha voluto che diventassi Sindaco, verso la quale ora avverto una situazione reale di pericolo”. ”Ribadisco la mia volonta’ – conclude – di non recedere rispetto alle scelte strategiche che puntano a cambiare San Giovanni in Fiore attraverso una amministrazione oculata che lavora tanto, curando gli interessi di tutti”.