Reggio: presentato il PWA WORLD TOUR CUP

“Un grande evento di livello internazionale che la Regione ha inteso sposare nella logica della promozione del nostro territorio che continua a rappresentare location di manifestazioni di prestigio: la tappa del mondiale di windsurf che sarà ospitata da Reggio Calabria e darà lo start up all’intera kermesse, arricchisce dunque la nostra realtà non solo dal punto di vista sportivo ma anche a livello turistico dando un ulteriore input all’immagine positiva della città proiettandola in importantissimi contesti”.
Con queste parole il Governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti, ha aperto, alla sala Giuditta Levato del Consiglio Regionale, la conferenza stampa di presentazione della prima tappa del Professional Windsurfers Association (PWA) World Tour edizione 2012, che si terrà, appunto, dal 19 al 24 aprile nell’incantevole palcoscenico naturale dello Stretto.
L’incontro con gli operatori dell’informazione i cui lavori sono stati moderati da Giuseppe Agliano, ha rappresentato, inoltre, l’occasione per presentare il video promozionale dell’iniziativa, curato dal pluripremiato regista reggino Fabio Mollo, ed i membri del Col (Comitato Organizzatore Locale) della tappa italiana i quali, presieduti da Vincenzo Turiano, hanno lavorato alacremente per il raggiungimento di questo risultato insieme alla stessa PWA, agli Enti, alle Federazioni sportive territoriali e locali, alle Istituzioni ed alla Wevents Srl, con il prezioso supporto tecnico garantito dal WDS – Circolo Windsurf dello Stretto, presieduto da Roberto Raffa.
Il Col è composto, tra gli altri, da Demetrio Turiano (amministrazione), Gabriella Maria Ellade (direttore commerciale), Giusy Ciprioti (addetto stampa), Nicola Pangallo (logistica e sicurezza) e Antonino Scagliola (servizio medico).
“Promuovere l’immagine della città e creare un indotto economico attorno ad un evento di grandissimo rilievo”. Così il sindaco Demetrio Arena il quale ha inteso evidenziare il ruolo che determinate manifestazioni assumono nell’ottica del veicolare un messaggio positivo su una realtà quale quella reggina, mettendo in luce il forte legame di Reggio con lo sport, e sottolineando come la disciplina del windsurf “troverà nello straordinario scenario dello Stretto tutti gli elementi propedeutici alla sua massima esaltazione, in un campo di regata difficilmente rintracciabile in altre realtà marittime, soprattutto nel periodo individuato per lo svolgimento del mondiale”.
Dello stesso avviso il vicepresidente della Provincia, Giovanni Verduci che ha parlato della Pwa World Tour come “un’opportunità dalla straordinaria valenza”.
Diversi gli interventi registrati nel corso della conferenza stampa: da Mimmo Praticò, presidente regionale del Coni, a Fabio Colella, presidente regionale FIV, passando per Giuseppe Cormaci in rappresentanza del Coni provinciale sino ad Antonio Girella presidente regionale Asi.
Dopo i saluti delle Istituzioni e delle massime rappresentanze sportive, è stato il noto giornalista e conduttore Michele Cucuzza, testimonial della kermesse, nonché appassionato surfista, ad esaltare il valore dell’evento: “Il windsurf – ha esordito – è uno sport meraviglioso che porta a contatto con la natura e non la stravolge. L’idea che sia Reggio Calabria ad ospitare l’unica tappa italiana del campionato mondiale di windsurf, che proprio dalle rive dello Stretto comincerà la sua avventura per poi spostarsi in luoghi come la Corea o il Vietnam, rappresenta un’occasione dall’indubbia importanza. Una manifestazione del genere veicola un messaggio diverso rispetto a quello che solitamente accompagna le realtà meridionali, facendo conoscere le grandi potenzialità della città ad un vastissimo parterre mediatico”.
Quasi centocinquanta atleti, uomini e donne tra i migliori del mondo, provenienti da 20 nazioni, si daranno dunque battaglia nelle acque dello Stretto regatando a “Slalom” e garantendo emozioni uniche al pubblico che vorrà, per sei giorni, concentrarsi sull’eccellenza surfistica internazionale partecipando, tra l’altro, ai numerosi eventi collaterali che allieteranno l’intera tappa.