Protesta dei “Forconi”, Confconsumatori Sicilia: “intervenga Lombardo”

Confconsumatori Sicilia chiede in una nota un ‘‘immediato e deciso intervento’‘ da parte del Presidente della Regione e delle autorita’ istituzionali preposte, in particolare delle Prefetture siciliane, ”affinche’ venga garantito ai cittadini siciliani il rispetto del loro diritto alla sicurezza, all’incolumita’, alla mobilita’”. ”Avevano promesso – afferma il presidente di Confconsumatori Sicilia, avv. Carmelo Cali’che avrebbero bloccato la Sicilia e ci stanno riuscendo. Lo sciopero degli autotrasportatori e le manifestazioni di protesta indette dagli agricoltori del ‘Movimento dei Forconi’ stanno mettendo in ginocchio l’intera isola, provocando forti disagi ai cittadini sia per quel che riguarda il diritto alla mobilita’ che la possibilita’ di approvvigionamento di generi alimentari”. ”Pur comprendendo le ragioni di chi protesta – continua Calì - non c’e’ dubbio che sfruttare il disagio reso alla cittadinanza per fare pressione sulle istituzioni e raggiungere cosi’ i propri obiettivi e’ comportamento assolutamente inaccettabile”. ”Ancor piu’ inaccettabile – aggiunge – allorquando la protesta e’ indirizzata, come affermato dai portavoce delle categorie in agitazione, nei confronti del governo nazionale, il quale nessun riscontro sembra aver dato finora alle proteste messe in atto dai manifestanti, abbandonando la Sicilia nel caos’‘. ”La situazione venutasi a creare in questi giorni – conclude Cali’e’ indiscutibilmente estranea ad una protesta civile e rischia di sfociare in atti di violenza e di vandalismo, peraltro gia’ verificatisi, che mettono a repentaglio la stessa sicurezza dei cittadini”.