Ponte, appello di Matteoli al governo: “non cancelli opera così importante”

Leggo la dichiarazione un po’ enigmatica del viceministro Ciaccia sul Ponte sullo Stretto di Messina e desidero sottolineare che l’opera e’ stata pensata e progettata per essere realizzata con capitali privati da ricercare sul mercato con costi limitati per le casse dello Stato e che la stessa generera’ crescita e occupazione“. L’ex ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli interviene in una nota rispetto alle dichiarazioni del l’attuale viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia. “Gli studi effettuati -continua Matteoliindicano negli anni di costruzione del manufatto in almeno 40 mila i nuovi occupati a tempo determinato, mentre diverse migliaia sarebbero gli occupati in modo stabile dopo la sua apertura al traffico. Auspico, pertanto, che il governo ed il ministro Passera facciano chiarezza al riguardo non cancellando un’opera cosi’ importante per il Sud, il Paese e l’Europa“. “E cio’ anche nella considerazione non irrilevante che un esecutivo tecnico non puo’ annullare, senza conseguenze, una decisione assunta dal precedente governo legittimato dai cittadini dopo che il centrodestra, non a caso, aveva inserito il Ponte nel programma elettorale” rimarca Matteoli.