Pesto alla trapanese

Mio fratello ha festeggiato i suoi cinquant’anni con tutta la famiglia ed un gruppo di amici in Sicilia. Siamo stati suoi ospiti al baglio “Fontana Salsa” nel trapanese,piu’ esattamente tra Erice e Scopello. di proprieta’ della Signora Maria Burganella, meglio conosciuta come una delle dieci Signore dell’olio in Italia. Tutta la sua storia e le sue origini si leggono tradotte in grande classe, grande charme e grande professionalita’. Tra brevi tour turistici alla scoperta delle meraviglie locali, visite alle numerose cantine della zona e qualche bagno in piscina abbiamo trascorso quattro giorni di “succulenti baldorie” a base ovviamente delle prelibatezze della cucina trapanese che lo chef della signora Maria interpretava in maniera quasi divina.

E’ qui che per la prima volta  ho assaggiato il pesto alla trapanese o meglio “l’agghiata trapanisa”? I pescatori trapanesi  copiarono l’idea dai genovesi che arrivavano nel loro porto e ne fecero una salsa tipica utilizzando i prodotti del loro territorio.  Schiacciate in un mortaio tanto aglio, pepenero, basilico e mandorle.  Aggiungete poco pomodoro spellato e olio a volonta?  Lasciatelo riposare giusto il tempo di cottura della pasta, preferibilmente fresca, e ……..buon appetito.