Orlando e Giordano (Idv) incontrano i sindaci dell’area grecanica

Una folta delegazione di sindaci dell’area grecanica ha incontrato nel capoluogo  l’On.le Leoluca Orlando, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali.L’incontro, per il quale i rappresentanti degli enti locali hanno ringraziato il consigliere e componente della commissione sanita’ regionale Giuseppe Giordano al quale è stato riconosciuto l’impegno profuso a favore dell’area grecanica, ha visto emergere la problematica del presidio ospedaliero di Melito P.S. sul quale si attende una risposta da parte del Commissario ad acta  , governatore Scopelliti,  in ordine alla proposta di accorpamento alla azienda ospedaliera di Reggio Calabria.I sindaci hanno ricordato la disponibilità iniziale  manifestata dai dirigenti del Dipartimento regionale alla sanità sulla ipotesi di riorganizzazione  del nosocomio melitese, soluzione  che riuscirebbe a garantire non solo la salvaguardia dei livelli essenziali di assistenza ma anche una razionalizzazione e riduzione dei costi e ciò  in linea con il piano di rientro dal disavanzo sanitario, che, fra l’altro,  auspica un integrazione fra  le due strutture ospedaliere.Il presidente Orlando nel suo intervento ha rimarcato la fondatezza e la coerenza delle richieste dei comuni dell’area grecanica, scevra da ogni forma di campanilismo, specificando che , anche alla luce della documentazione inviata recentemente   dal Presidente dei Sindaci dell’area grecanica, Giuseppe Iaria, alla Commissione parlamentare ,nell’ambito delle competenze istituzionali di quest’ultima, ha indirizzato una richiesta al Commissario ad acta circa l’opportunità di riconsiderare alcuni accorpamenti di strutture ospedaliere come nel caso del presidio di Melito P:S.In tal senso, ha puntualizzato l’On.le Orlando,con una valutazione unanime della commissione, in ragione della esigenza di valutare in alcuni casi la rimodulazione della rete ospedaliera, è stata richiesta la trasmissione  di  una apposita relazione che potrà essere oggetto, a sua volta,  di una nuova audizione del governatore Scopelliti. Il tutto, ha concluso Orlando, nell’ottica del contemperamento tra le esigenze di contenimento della spesa e l’ineludibile obiettivo di garantire un adeguato livello di assistenza sanitaria ai cittadini.