‘Ndrangheta: emessi altri avvisi di garanzia per l’operazione ‘Reale-Ippocrate’

Tre persone sono state raggiunte da un avviso di garanzia nell’ambito dell’inchiesta ‘Reale-Ippocrate‘ che questa mattina ha portato all’arresto di sei persone per aver agevolato il boss Giuseppe Pelle a fingersi depresso ai fini della scarcerazione. Si tratta del fratello di Francesco Moro e della sorella di Guglielmo Quartucci, i due medici finiti in manette, e di un dipendente della Telecom che avrebbe rassicurato gli indagati sul controllo delle loro linee telefoniche. I primi due avrebbero contribuito a formare documentazione non veritiera sullo stato di salute del boss Pelle. In merito al dipendente Telecom, gli investigatori hanno precisato che in realta’ non e’ stato accertato se effettivamente sia riuscito a fornire le preziose informazioni.