Milano: nota imprenditrice scippata in pieno centro mentre era in bici, adesso è grave all’ospedale

Una nota imprenditrice e’ stata scippata ieri sera in centro a Milano ed e’ ora ricoverata in gravi condizioni al Policlinico di via Sforza. La vittima e’ Alessandra Galdabini, di 54 anni, vicepresidente della ‘Microsys’, societa’ di consulenza informatica che progetta e realizza reti.
La donna e’ nel reparto di Neurorianimazione, al padiglione Monteggia, assistita dal marito, dalle sue tre figlie e dalla sorella, accorsi in ospedale. Lo scippo e’ avvenuto poco prima delle 19 in piazza Repubblica, angolo Bastioni di Porta Venezia. La donna era in bicicletta, un mezzo usato abitualmente per gli spostamenti brevi in citta’, secondo quanto hanno riferito i suoi parenti. All’improvviso due ragazzi, in sella a uno scooter grigio, hanno tentato di portarle via la borsa appoggiata nel cestino della bici. Forse perche’ spaventata, o forse per evitare l’aggressione, la donna ha perso l’equilibrio ed e’ caduta con il volto sull’asfalto, riportando un grave trauma cranico e facciale. I soccorritori del 118, immediatamente allertati da un passante, sono giunti dopo pochi minuti in piazza della Repubblica con un’ambulanza e un’automedica, rendendosi subito conto delle gravi condizioni della donna, trasportata in coma al Policlinico, in codice rosso. Sul posto sono giunti subito dopo anche la polizia locale e gli agenti della polizia di Stato, che coordina le indagini. Al vaglio degli investigatori anche i video delle numerose telecamere presenti nella zona. L’imprenditrice, nata a Gallarate, da tempo risiede a Milano. Laureata in matematica, Alessandra Galdabini e’ anche presidente della societa’ ‘Esprime’.