Lega Pro: il Taranto vola in vetta, per il Siracusa un punto d’oro a La Spezia

Doveva essere la giornata della svolta in Lega Pro, dove invece nulla è cambiato e le due Siciliane continuano a guidare il campionato. L’ambizioso Spezia avrebbe dovuto battere il Siracusa capolista, in casa, continuando la sua marcia di risalita verso la vetta, ma i siciliani hanno strappato un preziosissimo 1-1 che gli consente di mantenere il vantaggio, di ben 5 punti, sui liguri che avrebbero dovuto “ammazzare” il campionato. Punti che, se non ci fosse la penalizzazione, sarebbero 8. Ma la penalità c’è, e allora in testa alla classifica c’è la favola Trapani che ha battuto 1-0 la Carrarese nell’altro scontro diretto della giornata. Adesso la classifica parla chiaro e ha gerarchie definite. Le due Siciliane, molto probabilmente, si giocheranno l’unico posto valido alla promozione diretta fino all’ultima giornata, mentre dallo Spezia in giù si lotta ormai solo per i playoff. Dopo 25 giornate non è poco.
Ecco la classifica:
Trapani 40 punti; Siracusa 39; Spezia 34; Virtus Lanciano 32; Carrarese, Cremonese, Sudtirol, Barletta e Portogruaro 31; Pergocrema 29; Triestina 26; Frosinone 23; Latina, Andria, Prato e Piacenza 21; Bassano 18; Feralpi Salo’ 17.
Cremonese penalizzata di 6 punti; Piacenza penalizzato di 4 punti; Siracusa penalizzato di 3 punti; Pergocrema e Virtus Lanciano penalizzate di 1 punto. Bassano e Pergocrema una gara in meno.
Prossimo turno (domenica 5 febbraio): Andria-Trapani Bassano-Sudtirol Carrarese-Triestina Latina-Barletta Pergocrema-Prato Piacenza-Portogruaro Siracusa-Feralpisalo’ Spezia-Cremonese Virtus Lanciano-Frosinone.