La prossima estate a Reggio Calabria un’anteprima della settimana della moda femminile di Milano

Grazie alla moda, Reggio e Milano saranno più vicine. La città dello Stretto ha gettato le basi per ospitare la prossima estate una grande kermesse: una sorta di anteprima della settimana della moda femminile in programma nel capoluogo lombardo. Quella che fino a qualche tempo fa era una semplice aspirazione è destinata a diventare realtà dopo l’incontro, avvenuto questa mattina nel palazzo storico della Provincia, tra la giovane stilista palmese Alessia Crea, l’assessore alla Cultura Eduardo Lamberti Castronuovo e il vice presidente dell’Assemblea provinciale Giuseppe Saletta. All’incontro hanno preso parte anche il Presidente del Consiglio Antonio Eroi e il consigliere Giovanni Arruzzolo. Si è trattato di un incontro cordiale, nel corso del quale, tra l’altro, si è parlato del contributo che i giovani talenti reggini, una volta lasciata la loro terra, danno all’immagine del Paese. Nel corso della visita è stata ipotizzata la possibilità di portare a Reggio un evento di moda per riaffermare anche la genialità dei nostri giovani che si cimentano nelle diverse discipline artistiche e culturali. “ Questa giovane è la riprova che l’arte e la cultura calabrese dominano il mondo”, ha il dott. Lamberti Costronuovo. “Ma non soltanto in questo campo – ha aggiunto l’Assessore alla Cultura – perché Palmi, città della stilista Crea, ha dato in natali a tanti altri talenti. Mi riferisco a Giuseppe Albanese che, in questo momento, è uno dei più affermati pianisti. Dunque, la cultura calabrese, specificatamente quella della provincia di Reggio Calabria, è ai primi posti della cultura internazionale”. Il vice presidente del Consiglio Giuseppe Saletta, concittadino di Alessia Crea, da parte sua, ha sostenuto che “i nostri giovani continuano a darci grandi soddisfazioni, come questa geniale stilista che ha sfondato nella capitale italiana della moda. Alessia Crea – è sempre Saletta – rappresenta la parte più creativa della nostra terra che continua a dare un importante contributo nei vari settori artistici che fanno grande l’Italia. L’evento che stiamo pensando di realizzare aiuterà, non poco, l’immagine della nostra provincia offuscata da certi fatti negativi che, purtroppo, trovano sempre più spazio sui media nazionali”.