Cosenza: tre arresti, uno è un consigliere

I Carabinieri di Cosenza hanno arrestato tre persone, accusate di associazione a delinquere, truffa e peculato. Tra loro un consigliere provinciale. Si tratta di Giuseppe Carotenuto, 52 anni, presidente della cooperativa di garanzia fidi Opus Hominis e capogruppo nel consiglio provinciale di Cosenza di “Calabria Riformista” (centrodestra). Gli altri arrestati sono Gianfranco Vecchione, che ha ricoperto ruoli dirigenziali nella cooperativa, e Giovanni Falanga, 58 anni, commercialista. I tre ricoprono incarichi di rilievo in due consorzi di garanzia di fidi che si occupano di fare da garanti presso le banche, dietro stanziamenti del Ministero dell’Economia, per concessione di fidi alle imprese e alle vittime dell’usura. Secondo l’accusa, si sarebbero appropriati di una parte dei finanziamenti ricevuti dalle aziende, gestendo la concessione delle garanzie in maniera clientelare, impegnandosi per far avere finanziamenti ad aziende che non ne avrebbero avuto diritto e facendosi versare delle commissioni. Complessivamente i tre si sarebbero impossessati di circa mezzo milione di euro.