Cariati (CS): Guardia sequestra mansarda abusiva

Personale militare appartenente al Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro, alle dipendenze del Comandante della Capitaneria Capitano di Fregata (CP) Antonio D’Amore, ha sottoposto a sequestro penale preventivo, in località San Paolo del Comune di Cariati, in esecuzione di un provvedimento dell’Autorità giudiziaria di Rossano, la porzione di un fabbricato abitazione civile costituita da una mansarda di 12 metri quadrati con sottotetto e strutture in cemento armato.

A seguito delle indagini svolte dai militari della Guardia Costiera è stato accertato che la mansarda, realizzata abusivamente su area demaniale marittima senza le prescritte autorizzazioni demaniali ed edilizie e già in passato sottoposta a sequestro penale, al quarto piano di un palazzo, recentemente era stata nuovamente utilizzata dal proprietario realizzando nuove opere.

Anche queste nuove opere, peraltro in zona dichiarata sismica e a vincolo paesaggistico – ambientale, erano state realizzate senza le autorizzazioni demaniali necessarie, senza le autorizzazioni edilizie del Comune e violando i sigilli a suo tempo apposti.

ll responsabile dell’abuso è stato quindi denunciato all’Autorità giudiziaria per la violazione delle norme previste dal Codice penale in materia di sequestro nonché per la violazione del codice della navigazione e della normativa edilizio – urbanistica, ambientale e sismica.

Continua, quindi, costante, l’attività di vigilanza degli uomini della Capitaneria di porto di Corigliano Calabro, agli ordini del Capitano di Fregata (CP) Antonio D’Amore, per la salvaguardia dei beni demaniali e dell’ambiente costiero, eseguita nell’ambito dell’aggiornamento del documento programmatico regionale di mappatura delle coste calabresi disposto dalla Direzione marittima di Reggio Calabria. Si allegano riproduzioni fotografiche.