Bovalino (RC): arrestato giovane che abusava della sorella disabile

Abusava della sorella disabile da anni. Ma le violenze, che avvenivano nelle mura domestiche, sono venute alla luce solo quando la vittima e’ rimasta incinta e ha trovato il coraggio di denunciare tutto alla polizia. Gli agenti del commissariato di Bovalino, in provincia di Reggio Calabria, indagavano sul caso da tempo ma erano costretti a scontrarsi con l’omerta’ di chi pur sapendo o sospettando qualcosa non collaborava e non denunciava il fatto. Compresa la madre della ragazza, che secondo gli investigatori era a conoscenza di tutto. Secondo quanto accertato dai poliziotti la ragazza, sin dall’eta’ di 16 anni era vittima di violenza sessuale da parte del fratello. La svolta nelle indagini si e’ avuta a seguito di un accertamento presso l’ospedale di Locri, dove e’ emersa la gravidanza della giovane disabile. Gli elementi raccolti e le indicazioni fornite dal sofferto racconto della vittima hanno consentito di far emergere la verita’ e di procedere all’arresto del fratello. Gli agenti, coordinati dal pm Sgueglia della Procura della Repubblica di Locri, ieri hanno arrestato il ragazzo, accusato di volenza sessuale continuata su persona disabile.