Alpinista morto nel Bergamasco: è Mario Merelli, era famoso ed esperto

L’alpinista morto precipitando in Valbondione, in provincia di Bergamo, e’ Mario Merelli, uno dei piu’ importanti protagonisti italiani delle scalate sugli Ottomila. L’alpinista, secondo quanto riferito dagli uomini del Soccorso alpino di Valbondione (Bergamo), della cui organizzazione faceva parte, e’ precipitato durante un’ascensione sul Pizzo Sky, una parete nei pressi del Redorta, intorno alle 8. Il suo corpo e’ stato gia’ recuperato, con l’aiuto di un elicottero. Mario Merelli, di 49 anni, ha effettuato numerose ascensioni sulle principali montagne italiane ed europee, con importanti spedizioni extraeuropee e molti Ottomila conquistati tra cui l’Everest (2 volte), Makalu, Kangchenjunga, Gasherbrum I, Shisha Pangma, Annapurna, Broad Peak, Lhotse, Dhaulagiri.