Agrigento: è morto il muratore precipitato mentre lavorava la scorsa settimana

E’ morto nella notte all’ospedale civico di Palermo, dove era stato trasportato d’urgenza, Giuseppe Scrimali, il muratore di 51 anni di Licata (Agrigento) precipitato da un tetto lo scorso 13 gennaio. L’uomo era rimasto gravemente ferito durante alcuni lavori che stava eseguendo in un edificio di via Trazzera Piazza Armerina. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, che hanno posto sotto sequestro il cantiere, Scrimali sarebbe precipitato da un’altezza di quattro metri a causa del cedimento del tetto di un deposito di articoli sanitari. Subito soccorso e’ stato trasportato in ambulanza all’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata dove i medici, viste le gravissime condizioni, ne hanno immediatamente disposto il trasferimento in elisoccorso al Civico di Palermo, dove l’uomo e’ morto nella notte.