A Ragusa nasce la “Cacioteca Siciliana”

Dopo sei anni riapre i battenti, dal 27 al 29 gennaio a Ragusa, ‘Cheese Art’, la manifestazione culturale organizzata dal CoRFiLaC (Consorzio Ricerca Filiera Lattiero-Casearia). Due gli eventi che caratterizzeranno l’edizione 2012: l’inaugurazione della ‘Cacioteca Regionale Siciliana‘ e il primo congresso dell’Associazione World wide Traditional Cheeses (WwTCa), nata a seguito del lavoro scientifico del CoRFiLaC con Universita’ e Centri di Ricerca Internazionali a difesa della produzioni casearie nel mondo. ‘Cheese Art 2012′ sara’ un’edizione ‘in house’, in occasione della quale il CoRFiLaC aprira’ la struttura anche per avvicinare consumatori, produttori e operatori del settore al mondo della ricerca applicata. “La manifestazione e’ nata nel 1998 ed aveva cadenza biennale -spiega Ivana Piccitto, responsabile dell’organizzazione di ‘Cheese Art’- e per quest’edizione abbiamo approfittato della costruzione della nuova struttura per la ‘Cacioteca’ e colto la palla la balzo”. “La ‘Cacioteca’ e’ il punto d’approdo di una ricerca ventennale – continua la Piccitto- ma teniamo molto anche a questo primo Congresso Internazionale: vogliamo dar vita a un network scientifico a cui aderiscono importanti personalita’ internazionali provenienti da 15 Paese diversi. Miriamo a creare un vero e proprio ‘contenitore’, grazie anche al sito internet che permettera’ di far convergere online tutti questi apporti”.  La ‘Cacioteca’, pensata come ‘centro expo’ e ubicata in un’area contigua alla sede del CoRFiLaC, attraverso le piu’ avanzate tecnologie intende riprodurre i sistemi storici di stagionatura dei formaggi siciliani, con attenzione al contesto caseario internazionale. Su due diversi livelli saranno presenti 12 celle di stagionatura, di cui alcune esporranno formaggi storici tradizionali (Pecorino siciliano, Ragusano, Tuma Persa, Provola dei Nebrodi, Maiorchino), formaggi a crosta fiorita ed erborinati oltre a quelli Nazionali (Parmigiano, Asiago, Castelmagno). Questo edificio avveniristico, oltre alle funzioni sperimentali di studio dei formaggi storici siciliani, sara’ un centro di educazione del consumatore dato che “non offriremo semplici degustazioni ma veri laboratori che spieghino al pubblico le caratteristiche di cio’ che mangia”, continua Ivana Piccitto. Tra le novita’ della tre giorni ragusana ci sono anche il ‘Teatro del Gusto’ e ‘L’Accademia del Gusto’. Il primo e’ una sala multifunzionale attrezzata con tecnologie innovative per l’organizzazione di convention nel settore caseario. ‘L’Accademia’ e’ un laboratorio per degustazioni culturali guidate alla scoperta della biodiversita’ di saperi e sapori dei formaggi storici. Il programma di ‘Cheese Art 2012′ si articolera’ in diversi momenti: oltre all’inaugurazione della ‘Cacioteca’ e al Primo Congresso Internazionale del WwTCa, ci saranno diversi appuntamenti enogastronomici nel ‘Teatro del Gusto’, i ‘Sapori in Gastroteca’ presso la ‘Gastroteca Contadina’, ma anche caseificazioni dal vivo, ‘Wine & Cheese Bar’, ‘Birra & Cheese Bar’, oltre a momenti rivolti alla convivialita’ grazie a concerti a tema ‘musica e vino’.