19enne morta a Crotone dopo il parto cesareo, Maria Grazia Laganà Fortugno: “si fanno troppi cesarei inutilmente”

Sulla morte di una giovanissima mamma, avvenuta all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Crotone, interviene l’on. Maria Grazia Laganà Fortugno, componente della commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario. «La tragica fine di Jessica Rita Spina, la diciottenne che ha perso la vita nell’ospedale della città jonica, deve essere oggetto di un’attenta verifica non solo da parte della magistratura, ma anche sotto il profilo amministrativo. Bisogna capire perché si è deciso di effettuare il taglio cesareo, di cui c’è indiscutibilmente un abuso in Calabria come in tante altre regioni del Mezzogiorno d’Italia». Secondo la parlamentare del Pd, «il presidente della Regione Scopelliti, nella sua qualità di commissario, deve relazionare al più presto su quanto accaduto a Crotone, in un episodio che si configura quanto meno come sospetto e su cui è indispensabile la massima trasparenza. Chiarire le cause del decesso di questa ragazza è un dovere inderogabile da parte delle autorità preposte».