fbpx

Al via la XXII edizione della grande maratona Telethon

Come ogni anno, all’approssimarsi del Natale, parte la grande maratona di raccolta fondi per sostenere la ricerca sulle malattie genetiche, giunta alla sua XXII edizione. La campagna 2011 prenderà il via domani, 16 dicembre e si concluderà il 18 dicembre.

Tanti gli enti attivi in questo ambizioso progetto, come la banca BNL e in particolare, la Uildm, Unione italiana lotta alla distrofia muscolare, che negli anni, attraverso il coinvolgimento attivo delle sue 80 sezioni provinciali, ha raccolto circa 11 milioni di euro. Da 10 anni sostiene Telethon anche l’Avis – Associazione volontari italiani sangue – che grazie all’impegno dei suoi volontari dal 2001 ha raccolto oltre 4 milioni di euro.

In onda, come da tradizione, sulle reti Rai, il numeratore per la raccolta fondi  si accenderà, e Uno Mattina sarà dedicato interamente alla maratona di solidarietà, con ospiti e storie da raccontare, e con iniziative sempre nuove per aiutare la ricerca.

Tra gli ospiti in studio domani  il ministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca Francesco Profumo, il presidente di Telethon Luca Cordero di Montezemolo, il direttore generale di Telethon Francesca Pasinelli e Fabrizio Frizzi.

Un fatto curioso di questa edizione è relativo allo sciopero generale che le sigle sindacali del settore del credito (DIRCREDITO, FABI, FIBA-CISL, FISAC-CGIL, SINFUB, UICLA) avevano proclamato proprio in contemporanea con la maratona televisiva. Uno sciopero che rischiava di compromettere la raccolta fondi nelle agenzie di BNL e BNP Paribas, che da vent’anni sono partner affezionati della Fondazione. Luca Montezemolo, presidente di Telethon, ha espresso la propria preoccupazione attraverso una lettera e, fortunatamente, ha convinto i sindacati ad “esentare” dallo sciopero tutti i dipendenti di BNL.