Trapani, al via la prima edizione di “sale mediterraneo”

“L’oro bianco” dell’economia trapanese, il sale marino, sara’ al centro di un week and a sfondo culturale ed enogastronomico. L’iniziativa e’ della Sike’lia srl, storica azienda produttrice di sale artigianale, che ha pomosso la prima edizione di “Sale Mediterraneo”. L’evento si articolera’ con un ricco calendario di appuntamenti nella splendida cornice delle Saline Galia a Trapani, tra sabato 26 e domenica 27 novembre. Scopo della manifestazione e’ quello di far conoscere il sale marino “biologico”, le sue proprieta’ organolettiche e nutrizionali, gli ampi impieghi nella gastronomia tipica locale, dove il sale e’ diventato nel corso della storia “sapore di vita”. Nel corso della manifestazione ampio spazio sara’ dedicato al territorio di produzione incastonato nell’area umida della Riserva Orientata Naturale delle Saline di Trapani/Paceco, in gran parte costituita da saline coltivate in maniera tradizionale, pantani e campi in aree marginali. Quasi mille ettari dalle grandi valenze biologiche che interessano aspetti faunistici (uccelli, pesci, artropodi), floristici (macchia mediterranea e vegetazione spontanea), nonche’ paesaggistiche, etno-antropologiche, architettoniche, storiche. In questo contesto la Sikeli’a produce il suo sale artigianale, raccolto manualmente, bianchissimo, non sottoposto a trattamenti chimici e che non contenga additivi. Un sale che conservi inalterato il suo naturale contenuto di magnesio, potassio, calcio e iodio mantenendo intatte quelle caratteristiche che lo rendono unico nel mondo.