Serie A,Guidolin non intende fare regali “Di Natale”

Udinese-Roma di ieri è l’esempio che questo è l’anno delle “nuove candidate allo scudetto” chi l’altro giorno ambiva ad un posto di metà classifica adesso ambisce ai vertici della classifica. Dopo qualche anno di apprendistato sembra proprio che le varie Udinese,Napoli e Lazio (e qualche altra che subentrerà in corsa) siano pronte a dare battaglia per il primo posto in campionato, alla faccia di Juventus e Milan che pur ritrovando il passo da grandi  e tante chiacchiere restano pur sempre dietro all’Udinese di Guidolin.  Senza fare tanti preamboli la 13esima giornata di serie A da spunti importanti dopo la sconfitta della Roma a Udine per 2-0 (Di Natale e Isla),poiché da una dimensione sempre più chiara della lotta al vertice. La Roma è chiaramente un cantiere aperto e non si pone obiettivi dopo la batosta di ieri sera,ma ci sono da valutare  gli anticipi di oggi,ovvero Novara-Parma e Lecce-Catania alle ore 18, oltre i due anticipi serali alle 20 e 45 di Lazio-Juventus e Atalanta-Napoli per avere un quadro più ampio. La Juve di Conte se batterà Lazio e Napoli in queste due gare ravvicinate avrà la strada spianata fino a natale ,poiché solo queste due gare sembrano le più impegnative per i bianconeri in questo periodo. Dal canto loro sia Lazio che Napoli non possono perdere punti preziosi che le distaccherebbero dalla vetta,soprattutto per due squadre che non hanno ancora la “pelle dura” che serve per rimanere nelle zone alte,ed una sconfitta potrebbe dare un colpo al morale delle due pretendenti al titolo.

Situazione più tranquilla per il Milan che,dopo la grande prestazione seppur con sconfitta contro il Barcellona in Champions,  riceve a San Siro il Chievo che non ha ambizioni particolari,ma si sa, in questi casi la mente più libera e la voglia di mettersi in mostra di fronte ad un grande pubblico fa esprimere i giocatori al meglio delle loro potenzialità. Capitolo a parte merita l’Inter di Ranieri che deve proseguire il famoso filotto di vittorie di cui ha parlato il tecnico stesso. Deve farlo per un obbligo morale nei confronti di tifosi e società che meritano per blasone e valore tecnico un ‘altra posizione in campionato,ma soprattutto dopo aver fatto sbocciare i talentini Coutinho ed Alvarez che saranno liberi da complessi dopo i rispettivi gol e fare la differenza.

Le probabili formazioni della 13esima giornata di Serie A:

COSI STASERA;

LECCE-CATANIA ore 18

Lecce (4-4-1-1): Benassi; Oddo, Esposito, Tomovic, Brivio; Cuadrado, Strasser, Obodo, Olivera; Bertolacci; Muriel
A disp.: Julio Sergio, Ferrario, Grossmuller, Piatti, Pasquato, Corvia, Ofere. All.: Di Francesco

 

Catania (5-3-2): Andujar; Izco, Potenza, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Almiron, Lodi, Delvecchio; Bergessio, Gomez.
A disp.: Campagnolo, Capuano, Ricchiuti, Lanzafame, Barrientos, Biagianti, Lopez. All.: Montella

 

NOVARA-PARMA ore 18

Novara (4-3-1-2): Fontana; Morganella, Dellafiore, Centurioni, Gemiti; RadovanovicPorcari, Rigoni;Pinardi; Rubino, Jeda
A disp.: Coser, Ludi, Mazzarani, Pesce, Giorgi, Marianini, Granoche. All.: Tesser

Parma (4-4-1-1): Mirante; Zaccardo, A. Lucarelli, Paletta, Rubin; Biabiany, Morrone, Galloppa, Valiani; Giovinco; Pellè
A disp.: Pavarini, Santacroce, FeltscherZe EduardoPalladino, Jadid, Crespo. All.: Colomba

ATALANTA-NAPOLI ore 20:45

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Masiello, Lucchini, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cigarini, Carmona,Padoin; Moralez; Denis
A disp.: Frezzolini, Ferri, Minotti, Bonaventura, Marilungo, Gabbiadini, Tiribocchi. All.: Colantuono

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, FernandezZuniga, Gargano, Dzemaili, Dossena; Hamsik, Pandev; Cavani
A disp.: Rosati, Aronica, Fideleff, Maggio, Santana, Chavez, LavezziAll.: Mazzarri

LAZIO-JUVENTUS ore 20:45

Lazio (4-3-1-2): Marchetti; Konko, StankeviciusBiava, Radu; Brocchi, Ledesma, Lulic; Hernanes; Cisse, Klose
A disp.: Carrizo, Diakitè, Scaloni, Cana, Gonzalez, Sculli, RocchiAll.: Reja

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Marchisio, Pirlo; Pepe, Vidal, Vucinic; Matri
A disp.: Storari, De Ceglie, Pazienza, Estigarribia, Giaccherini, Quagliarella, Del Piero. All.: Conte

COSI DOMANI;

CAGLIARI-BOLOGNA ore 15

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Canini, Ariaudo, Agostini; Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu; Larrivey,Thiago Ribeiro
A disp.: Avramov, Perico, Gozzi, Rui Sampaio, Mancosu, Ceppelini, Ibarbo. All.: Ballardini

Bologna (4-3-2-1): Gillet; Raggi, Portanova, Antonsson, Morleo; Pulzetti, Taider, Casarini; Kone, Ramirez; Acquafresca
A disp.: Agliardi, Garics, Cherubin, Khrin, Diamanti, Gimenez, Di VaioAll.: Pioli

CESENA-GENOA ore 15

Cesena (4-4-2): Antonioli; Comotto, Von Bergen, Rodriguez, Rossi; Ceccarelli, Guana, Parolo, Martinho; Malonga, Mutu
A disp.: Ravaglia, Benalouane, Ricci, Djokovic, Livaja, Bogdani, Eder. All.: Arrigoni

Genoa (4-3-1-2): Frey; Mesto, Kaladze, Dainelli, Moretti; Rossi, Veloso, Kucka; Merkel; Palacio, Caracciolo
A disp.: Lupatelli, Granqvist, Seymour, Constant, Jorquera, Jankovic, Pratto. All.: Malesani

PALERMO-FIORENTINA ore 15

Palermo (4-3-1-2): Tzorvas; Pisano, Silvestre, Migliaccio, Mantovani; Acquah, Bacinovic, Barreto; Ilicic; Pinilla, Miccoli
A disp.: Benussi, Munoz, Cetto, Aguirregaray, Della Rocca, Bertolo, Zahavi. All.: Mangia

Fiorentina (4-3-1-2): Boruc; De Silvestri, Gamberini, Natali, Pasqual; Behrami, Montolivo, Munari; Lazzari; Gilardino, Cerci
A disp.: Neto, Romulo, Nastasic, Vargas, Salifu, Ljajic, Santiago Silva. All.: D. Rossi

SIENA-INTER ore 15

Siena (4-4-2): Pegolo; Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Mannini, D’Agostino, Gazzi, Brienza; Larrondo, Gonzalez
A disp.: Brkic, Contini, Rossi, Angelo, Bolzoni, Reginaldo, CalaiòAll.: Sannino

Inter (4-3-1-2): Julio Cesar; Nagatomo, Samuel, Ranocchia, ZanettiObi, Motta, Cambiasso; Stankovic; Pazzini, Zarate
A disp.: Castellazzi, Cordoba, Faraoni, Poli, Coutinho, R. Alvarez, Milito. All.: Ranieri

MILAN-CHIEVO ore 20:45

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Bonera, T. Silva, Antonini; Boateng, Ambrosini, Nocerino; Robinho;Pato, Ibrahimovic
A disp.: Amelia, Yepes, Taiwo, Van Bommel, Seedorf, Aquilani, Inzaghi. All.: Allegri

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Cesar, Mandelli, Jokic; Luciano, Rigoni, Bradley; Sammarco; Thereau, Pellissier
A disp.: Puggioni, Dramè, Acerbi, Hetemaj, Vacek, Moscardelli, Paloschi. All.: Di Carlo