Emergenza maltempo: gravi danni in Sicilia,Calabria e Sardegna

E’ emergenza per il maltempo che sta colpendo il Sud in particolare la Sicilia,Calabria e Sardegna.

Nel messinese scuole ed università sono state  chiuse dopo il comunicato del sindaco Buzzanca che ha dichiarato lo stato d’allerta in città è provincia. Il comunicato è stato emanato dal comune preventivamente nella giornata di ieri. Il maltempo ha creato numerosi disagi ,frane e smottamenti pericolosi nelle zone di Milazzo,Barcellona Pozzo di Gotto e Terme Vigliatore.

Il mare forza 7 impedisce i collegamenti con le isole Eolie. Anche la Calabria colpita soprattutto Catanzaro, dove nella giornata di ieri un nubifragio ha provocato la morte di un uomo, Natale Zicchinella, di 56 anni, rimasto sepolto dal tetto della sua officina travolto per il cedimento di un muro provocato dalle forti piogge. Zicchinella lascia una moglie e due figli,  ed il corpo e’ stato recuperato dopo alcune ore di lavoro da parte dei tecnici dei vigili del fuoco e della protezione civile soltanto nella tarda serata.

Stessa condizione d’allerta per la Sardegna che fa i conti per la prima volta con un maltempo del genere, a differenza della Sicilia che già in precedenza (e soprattutto recentemente) ha subito danni per le forti precipitazioni.

Il sindaco di Nuoro ha emesso una ordinanza per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, così come ha fatto il sindaco di Cagliari per l’area di Pirri. Scuole chiuse anche in alcuni comuni della Gallura. Nel Campidano sono esondati alcuni piccoli fiumi e a Guspini e Villacidro sono state evacuate dalle loro case una decina di famiglie.

Anche nel cagliaritano ci sono stati numerosi smottamenti e allagamenti oltre disagi alla circolazione sulla rete stradale dell’isola e, in particolare, sulla 131 Carlo Felice, che collega Cagliari con Sassari: è stata chiusa per oltre un’ora, in entrambe le direzioni, al km 30 nei pressi di Serrenti per allagamento, un canale d’acqua e detriti ha attraversato tutta la carreggiata.

Un altro tratto è stato chiuso, e poi riaperto, sulla statale 293 per Giba a causa di una frana al km 47 ad Acquacadda (in provincia di Cagliari). Chiusa per alcune ore anche la statale 196 a Villacidro, invece, un tratto è stato chiuso sempre per una frana (tra Gonnosfanadiga al km 37,7 e il ponte Di Aletzia al km 34), in entrambe le direzioni. Chiusa anche la statale 126 Sud Occidentale Sarda nel tratto compreso fra il km 89 e il km 107, in entrambe le direzioni, a causa di un allagamento nei pressi di Guspini.

Tornando alla Sicilia che si appresta a vivere un remake dei precedenti disastri ,questa volta ad essere colpita è stata in particolare Milazzo, dove sono rimasti bloccati i tanti pendolari (soprattutto docenti delle scuole e impiegati degli uffici pubblici) e i camion carichi di alimentari.  Per quanto riguarda le Isole Eolie Stromboli, Panarea, Alicudi e Filicudi sono state isolate da ieri pomeriggio. Le condizioni meteo dovrebbero migliorare in serata.