Cucina…….galeotta

Niente e’ piu’ galeotto della cucina.

Quando studiavo a Napoli, venne ospite a casa mia per qualche tempo una cara amica; aveva avuto un incarico di lavoro a Pomigliano e non aveva ancora trovato casa.   Lui, anch’egli reggino abitava al piano di sopra eppure non ci incontravamo quasi mai e tra noi non c’era alcun tipo di rapporto. Era trascorva appena qualche settimana dall’arrivo della mia amica, quando lui di sera busso’ alla porta con la fantomatica richiesta di …. un uovo. Il sospetto nacque immediato e lei fu subito mira del mio sfotto’ (leggi “presa in giro”). L’indomani gli mancava il prezzemolo. Intanto la permanenza di lei da provvisoria diventava sempre piu’ …… definitiva. Oggi sono felicemente sposati ed hanno due figlie meravigliose.

Niente feste in maschera per cadere vittime di Eros, niente cavalieri e principesse per farsi travolgere dalla passione: un uovo e un po’ di prezzemolo per cominciare, e poi ……….

                                 Oh! che luce viene da quella finestra?

                                Essa e’ l’Oriente e Giulietta e’ il Sole.