Bilanci del Comune di Reggio, “falso in atto pubblico”: oggi Scopelliti sarà ascoltato dai giudici

Stamattina il procuratore aggiunto Ottavio Sferlazza e i sostituti Francesco Tripodi e Sara Ombra ascolteranno il governatore della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti che aveva ricevuto un avviso di comparizione, di cui lui stesso aveva dato notizia nelle scorse settimane, in quanto indagato per falso in atto pubblico. Contemporaneamente si svolgerà anche l’interrogatorio dei tre revisori dei conti del comune della città dello Stretto Carmelo Stracuzzi, Domenico D’Amico e Ruggero Alessandro De Medici. Al centro dell’inchiesta c’è una relazione dei periti sulle casse del comune reggino. Relazione dalla quale sono emerse irregolarità contabili presenti nei bilanci approvati dall’ente negli anni 2008-2010. Proprio queste irregolarità sono state inserite nel primo capo di imputazione di cui risponde Scopelliti, assieme ai tre revisori dei conti che hanno certificato i bilanci. Per quanto riguarda la seconda contestazione (sempre per falso in atto pubblico), il governatore dovrà chiarire il perché un determinato capitolo di spesa veniva utilizzato per finanziamenti che dovevano essere inquadrati in altri capitoli. Un reato, quest’ultimo, che Scopelliti avrebbe commesso in concorso con l’ex dirigente del settore Finanze e Tributi Orsola Fallara, morta nel dicembre 2010 dopo avere ingerito acido muriatico, in circostanze ancora misteriose su cui sta indagando la procura della repubblica.