Acquedotto di Palmi senza energia per un furto di rame: scuole chiuse

Sette scuole chiuse e rifornimento di acqua potabile agli abitanti della zona nord di Palmi con le autobotti: sono le conseguenze del furto di due chilometri di cavi elettrici in rame avvenuto nella notte tra venerdi’ e sabato scorsi a Seminara che ha lasciato senza elettricita’ l’acquedotto San Vito. ”Gli interventi – e’ scritto in una nota della polizia municipale – messi in atto per tutta la giornata e nottata di ieri dalla Sorical e dal Consorzio Acquedotto ‘Vina’, con il ricorso a sistemi di alimentazione energetica d’emergenza, non hanno sortito gli effetti sperati e quindi si continuera’ nella ricerca di una soluzione tampone in attesa del ripristino della rete elettrica da parte di Enel. Per le immediate esigenze della cittadinanza si sono attivate la polizia locale, l’Utc del Comune di Palmi e la Protezione civile ricorrendo ai rifornimenti di acqua per uso domestico e uso potabile tramite mezzi della protezione civile e imprese autorizzate presenti sul territorio”. ”Nelle more di un regolare ripristino dell’erogazione della fornitura di acqua”, il commissario prefettizio che guida il Comune ha disposto la chiusura, sino alla cessazione dell’emergenza, di sette istituti scolastici ”al fine di preservare l’igiene e la salute pubblica”.