Abusava di tre fratellini. Era un amico di famiglia

È accaduto a Palermo. Un pregiudicato di 57 anni è stato arrestato con l’accusa di aver abusato sessualmente di tre fratellini e di aver picchiato il maggiore, che all’epoca aveva appena 7 anni, quando aveva tentato di difendere i suoi fratelli più piccoli.

L’uomo aveva già precedenti per violenze su minori e corruzione di minori. Allontanatosi da Palermo, è stato poi rintracciato dagli agenti in un dormitorio comunale di Bologna. Il Gip Giuliano Castiglia, su richiesta del Pm Fabiola Furnari, ha emesso un provvedimento di custodia cautelare in carcere.

Le indagini hanno preso il via dopo la denuncia di una psicologa alla quale il maggiore dei tre fratellini aveva raccontato la vicenda quando era stato affidato ai Servizi Sociali.

La sezione Reati sessuali e in danno di minori della Squadra Mobile, insieme alle consulenze dei periti, hanno condotto alla ricostruzione della storia, ambientata nel quartiere di periferia di Palermo dove vivevano i tre bimbi insieme ai genitori.

Genitori che si fidavano di questo “amico di famiglia”, il quale puntualmente approfittava dei loro figli seviziandoli.