A Cannes è in corso il vertice del G20: l’Italia

Il prevertice dell’eurozona, iniziato alle 10,40, che ha preceduto l’inizio del summit del G20 è stato presieduto dai leader di Italia, Germania, Francia, Spagna, il direttore dell’Fmi, Christine Lagarde, un rappresentante della Bce ed i leader Ue. La conferenza stampa del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e del presidente della Commissione europea Jose Manuel Durao Barroso, che era stata fissata per le 11,15, e’ stata annullata.

Il vertice ha preso il via con una colazione di lavoro, a cui nel pomeriggio continuano a fare seguito vari incontri. Per cominciare, la discussione si è incentrata sulla situazione economica mondiale e il Piano d’Azione per la crescita e l’occupazione. Ad accogliere i Grandi il presidente francese Nicolas Sarkozy sull’ingresso del Palais des Festivals.

“Il compito prioritario e’ di risolvere la crisi del debito nell’eurozona”, ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, al termine di un incontro con il presidente francese Nicolas Sarkozy. Obama ha poi elogiato la leadership della cancelliera tedesca Angela Merkel.

E da Bruxelles e’ arrivato un nuovo monito all’Italia: “Tutte le misure decise devono essere attuate nei tempi presentati ai partner europei” al vertice del 26 ottobre, ha ribadito Amadeu Altafaj, portavoce del commissario europeo agli Affari economici e monetari. Secondo le parole del presidente cinese Hu Jintao  ”Sta soprattutto all’Europa risolvere il problema del debito europeo”.

Dal canto suo Berlusconi afferma che l’Italia ha oggettivamente un problema con il suo debito, ma lo ha sempre onorato. Il presidente del Consiglio ha poi sottolineato come i fondamentali dell’economia italiana siano solidi, e come l’Italia abbia sempre rispettato gli impegni assunti con la Ue e in sede internazionale. La ricchezza patrimoniale delle famiglie, secondo le parole del premier, è un multiplo dello stock del debito.

Ha poi ricordato che il Consiglio dei ministri ha approvato un emendamento alla ‘budget law’ che rispetta gli accordi stabiliti. E sulla bozza del piano d’azione del G20 relativamente agli impegni dell’Italia si legge: ”Impegno a raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013 e riduzione del debito dal 2012”.